Res Publica

La rivista nasce su iniziativa di un gruppo di docenti universitari e intende offrire spunti di discussione, maturati dalle proprie attività di studio e di ricerca, per contribuire ad un rinnovamento della cultura, che, nell’attuale stagione di vita del nostro Paese, sembra a noi compito necessario e urgente. Il nome echeggia il ricordo di una rivista omonima edita in Francia nei primi anni Trenta da Francesco Luigi Ferrari, allievo prediletto e amico di don Luigi Sturzo e di Gaetano Salvemini.  I contributi della rivista sono dedicati allo studio dei problemi dello Stato contemporaneo, oggi in grave crisi anche per gli effetti derivati dal processo di rapida mondializzazione. Il campo di lavoro di Res Publica è quello delle scienze sociali, con particolare attenzione alla dimensione storica nelle sue implicazioni culturali su base europea ed internazionale.
La Rivista è promossa dall’Università LUMSA, grazie anche al generoso contributo della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo.