Res Publica

La rivista nasce su iniziativa di un gruppo di docenti universitari e intende offrire spunti di discussione, maturati dalle proprie attività di studio e di ricerca, per contribuire ad un rinnovamento della cultura, che, nell’attuale stagione di vita del nostro Paese, sembra a noi compito necessario e urgente. Il nome echeggia il ricordo di una rivista omonima edita in Francia nei primi anni Trenta da Francesco Luigi Ferrari, allievo prediletto e amico di don Luigi Sturzo e di Gaetano Salvemini.